Tradizioni e sapori: il tuo giro del mondo

Ha la forma di un ‘pesce’ il sito che per sei mesi, dal 1 maggio al 31 ottobre, catalizzerà l’attenzione dell’Italia e del mondo intero. All’ingresso, percorrendo l’asse principale, il ‘Decumano’, è impossibile non rimanere affascinati dalle originali architetture dei padiglioni e degli spazi espositivi dei 145 Paesi protagonisti di Expo. Tantissime le proposte.

Basterà lasciarsi guidare dall’ispirazione e la curiosità del momento, per scoprire ad esempio come la Cina, l’Ungheria o il Sudan hanno interpretato e raccontato il tema dell’alimentazione e conoscere le eccellezze della tradizione agroalimentare e gastronomica, attraverso la storia dei loro Paesi. Non mancheranno anche i Paesi in via di sviluppo, riuniti secondo particolari tematiche in nove ‘Cluster’: Riso; Cacao e Cioccolato; Caffè; Frutta e Legumi; Spezie; Cereali e Tuberi; Bio-Mediterraneo; Isole, Mare e Cibo; Zone Aride. Forme, colori, sapori... Expo sarà un’esperienza interattiva che coinvolgerà tutti i sensi. E così, come non lasciarsi tentare? Nell’intero sito espositivo avrete modo di assaggiare, tra chioschi, ristoranti e self service, le più diverse specialità: potrete bere un drink, provare per la prima volta un piatto mai sentito nominare, mangiare in piedi o seduti comodi, che sia il piatto di uno chef rinomato o uno spiedino. L’incontro di culture e popoli diversi, con usi e tradizioni lontane, offriranno al visitatore momenti di svago, oltre a molteplici spunti, provocazioni, mostre, riflessioni e convegni, per approfondire l’importante tematica, attraverso una ricca serie di eventi, spettacoli e iniziative culturali. Continuando il percorso, si arriva a Piazza Italia, il luogo in cui simbolicamente l’Italia incontra il mondo. Lungo l’asse del ‘Cardo’, edifici basati sull’idea del Borgo Italiano, formato da volumi giustapposti a piccole piazze, terrazze e percorsi porticati. Tra essi spicca Palazzo Italia, un’architettura-scultura dal design innovativo, a richiamare l’immagine della chioma di una foresta. Nei suoi spazi, la cultura e i piatti tipici descrivono le nostre migliori pratiche alimentari. Poi ‘Lake Arena’ con l’opera simbolo ‘Albero della Vita’, il Padiglione dell’Unione Europea, ma soprattutto ‘Future Food District’, dove avrete la possibilità di immaginare di ‘fare la spesa’ in un ipotetico supermercato del futuro. Di fronte l’ ‘Oper Air Theatre’, il grande spazio per eventi all’aperto dove potrete regalarvi la magia di un esclusivo spettacolo realizzato dal Cirque du Soleil. Consumo consapevole, biodiversità, malnutrizione... Expo Milano 2015 sarà una tappa fondamentale di un percorso strategico che dovrà garantire al Pianeta un’alimentazione sostenibile. Un’esperienza unica da vivere, “un luogo dove il mondo si prepara a incontrare il mondo”.

Categoria: